Convenzioni Quadro

Dettaglio

Convenzioni - Riepilogo

Convenzione N. 00000032
Numero protocollo interno PI001807-22
Macro Convenzione SA - MANUTENZIONE IMPIANTI ELEVATORI
Oggetto 2022 - Servizi di manutenzione degli impianti elevatori - Lotto 1 Napoli
Fornitore DEL BO SERVIZI S.p.A.
Valore Convenzione 6.000.000,00 €
Totale ordinativi effettuati 3.228.484,70 €
Residuo convenzione 2.771.515,30 €
Data stipula convenzione 01/02/2022
Data scadenza convenzione 31/01/2025
Importo minimo ordinativo: 0,00
Sostenibilità sociale si
Note SOGGETTO AFFIDATARIO: DEL BO SERVIZI SPA - legale rappresentante SARA DEL BO 1)Valore minimo dell'Ordinativo di Fornitura euro 20.000,00 IVA esclusa (Capitolato - Articolo 5.02.2 Ordinativo minimo per l’adesione alla convenzione). 2) Durata massima dell'Ordinativo di Fornitura 36 mesi (Capitolato Articolo 2.04 - Durata dei contratti di adesione). 3) L’Importo a consumo ICs, è una riserva di valore chiesto in sede di emissione dell’Ordinativo di fornitura per far fronte ad eventuali future ulteriori esigenze di attività operative straordinarie. Allorquando si verifichi la necessità di utilizzare l’Importo a consumo, l’Amministrazione Contraente deve emettere fuori Portale “Disposizioni di servizio numerate e datate” inoltrate direttamente all’OE con le quali deve specificare il dettaglio delle attività straordinarie di manutenzione da erogare. 4) Ordinativo di servizio (Capitolato Articolo 2.02 – Lotti ed importi): L’importo del singolo Ordinativo di Fornitura è definito, in base al corrispettivo quantificato nel PGA, nella somma dei seguenti importi parziali: • canone per Servizi operativi ordinari (programmati); • importo a consumo Ics per Servizi operativi straordinari (non programmabili): importo forfettario destinato alla copertura dei servizi operativi straordinari che l’AC prevede di richiedere all’OE nel corso della durata del contratto, sulla base delle modalità nel seguito descritte nonché di eventuali altri costi derivanti dal contratto di adesione. Tale importo non può superare il 35% del complessivo valore dell’Ordinativo di fornitura (Articolo 5.02). L’importo complessivo minimo dell’Ordinativo di Fornitura è definito al punto 1). Per ciascun Contratto di adesione (ovvero Ordinativo di fornitura e eventuale Ordinativo Integrativo di Fornitura), il valore delle forniture di beni ed il valore dell’esecuzione di lavori devono essere compresi nei seguenti limiti percentuali rispetto al complessivo valore dell’ordinativo stesso: forniture 25%, lavori 10%. Nell’ipotesi in cui un’Amministrazione abbia necessità di acquisire forniture di beni e/o esecuzioni di lavori per importi eccedenti le predette percentuali, può formulare una motivata richiesta al Gestore della convenzione che, nell’ambito delle eventuali residue disponibili derivanti da minori utilizzi dei predetti margini massimi su ODF emessi da altre AC, può indicare all’Amministrazione richiedente l’eventuale ulteriore disponibilità di plafond per forniture e per lavori. Il Responsabile del servizio, al ricevimento delle Disposizioni di servizio per l’utilizzo dell’Importo a consumo (Articolo 5.02.5) deve verificare che sia rispettato il riparto percentuale per Forniture (massimo 25%) e per Lavori (massimo 10%) del totale dell’Ordinativo e relative integrazioni, salvo il caso di deroga autorizzata dal Gestore della convenzione.
Allegati
Descrizione Allegato
Contratto Convenzione
Listino Convenzione
Allegato Descrizione delle attività al Disciplinare
Allegato Prezzi alla Lettera di invito
Offerta tecnica
Capitolato
Modello Richiesta di preventivo di fornitura (RPF)
Modello Richiesta di preventivo di fornitura per modifiche (RPFmod)
Quick guide
Offerta economica
Prezzi ribassati